IL MIO INCONTRO CON ELISABETTA E CATERINA. COSI’ SONO CAMBIATA

“C’ero una volta” è il titolo di un bel libro testimonianza di Benedetta de Vito, una scrittrice e giornalista che, per quanto ancora giovane, ha avuto una vita ricca di esperienze, sentimentali e professionali, che l’hanno segnata sicuramente nel bene. Ma c’era qualche cosa in lei che, sentiva, non andava, un senso di imperfezione che voleva assolutamente correggere. “La mia vita era in fiamme” scrive. Così si è messa in viaggio, in cerca di una meta della quale lei stessa non aveva idea. Poi l’incontro con Santa Elisabetta e quindi Santa Caterina, che l’hanno instradata nella fede, donandole la pace del cuore. Questo libro è il racconto di questa ricerca in un confronto con le due sante che è molto coinvolgente sul piano esistenziale ed anche culturale anche per un non credente. Perché se è vero che è la religione cattolica a offrirle gli strumenti che la condurrà alla fede, è anche palese, come leggeremo attraverso una prosa non esente da momenti di poesia, che l’autrice non la vive come un piatto già pronto e cucinato come per la maggioranza dei fedeli che la seguono, ma in lotta continua col dubbio. L’itinerario percorso da Benedetta De Vito, per altro molto colto, presso le bambine di Dio ci ha dato un libro molto bello proprio per questa lettura personale e profonda che anche il più laico di noi può apprezzare per la luce di verità che trasmette, segnando un cambiamento dopo il quale poter dire, mutuando, per la sua storia, dall’inizio di tutte le favole “C’ero una volta”.

Il libro, edito dalla Oltre Edizioni, è acquistabile anche su Fenice Bookstore.

DA LEGGERE NELLA GIORNATA MONDIALE DELL'AUTISMO

15 Maggio 2019

QUEL TRENO DA MOSCA, UNA SPY-STORY ALL'INSEGNA DI GRAHAM GREENE

15 Maggio 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *