Omicidi faticosi

16.00


Vicino al laghetto dell’Idroscalo di Milano, dove di solito si appartano le coppiette, viene scoperto il cadavere di una giovane donna priva di documenti. Non è stata violentata, né rapinata, tuttavia è stata assassinata. Le scarpe sono pulite e nei dintorni non viene ritrovata nessuna automobile: qualcuno l’ha portata lì.
E’ stata uccisa altrove? Qual è la sua identità? E perché, con tutta la gente che frequenta quel luogo, nessuno ha visto niente?

Casa Editrice : La Lepre edizioni

10 disponibili

Description

Vicino al laghetto dell’Idroscalo di Milano, dove di solito si appartano le coppiette, viene scoperto il cadavere di una giovane donna priva di documenti. Non è stata violentata, né rapinata, tuttavia è stata assassinata. Le scarpe sono pulite e nei dintorni non viene ritrovata nessuna automobile: qualcuno l’ha portata lì.
E’ stata uccisa altrove? Qual è la sua identità? E perché, con tutta la gente che frequenta quel luogo, nessuno ha visto niente? Indagano il capo della omicidi, il comandante dei carabinieri, i magistrati e il Ris. Entrano in scena luminari della medicina, suore, seduttori seriali, donne ricchissime e povere immigrate, avvocati, entomologi, adulteri, ambientalisti e spie. Segue un secondo omicidio, ma tutte le piste sembrano finire nel nulla.
Le migliori menti della città brancolano nel buio, ma alla fine, a risolvere il caso, saranno un verme e una mosca.


NOTA AUTORE “NINO MARINO”
Roma 1953, scrittore e sceneggiatore per cinema, TV e teatro. Tra le sceneggiature per il cinema: Io e Lui (1973), regia di Luciano Salce; La casa del sorriso (1991), regia di Marco Ferreri e Festival (1996), regia di Pupi Avati. Tra le miniserie per la TV: Il commissario Raimondi (1998) e Non ho l’età (2001). Per il teatro: Un angelo cal. 9 (1978); Gente di facili costumi (con Nino Manfredi, 1988); Mille scuse (1995); Bentornata Passerella(1997); E’ stata una festa bellissima (1998); I soldi non servono a niente (2012). Libri pubblicati: Interno di famiglia con miracolo (Rusconi 1993) e Rosso Pompeiano (Gremese 2005).